domenica 29 ottobre 2017

Chi non muore si rivede

Sono passate quasi due settimane dall'ultimo post e chiedo venia per questa mia sparizione, non vi racconterò frottole, ma la semplice verità: il cane si è mangiato i miei appunti....
 
 
Ehm, a parte gli scherzi, purtroppo sono indietro di ben 4 recensioni e sto cercando di scriverle e al più presto saranno pronte. ^^""
Per il resto buona serata e inizio settimana!^O^
Bacio
Cris

lunedì 16 ottobre 2017

Dietro le quinte con... Andrea Cantone e Rita Cantone

Per la prima volta non vi parlerò di libri, ma di quello che sta dietro alle parole, dietro al racconto ovvero l'autore in tutto quello che potrebbe significare essere, non solo scrittore, ma uomo.
Prima di lasciarvi all'intervista vi parlerò un po' di Andrea.
 

 
Andrea Cantone nato a Biella nel 1977. È laureato in Scienze Geologiche all’Università degli Studi di Torino; oltre a fare il geologo in uno studio di Vercelli, insegna Matematica e Scienze alla Scuola Media. Nel 2015 è diventato papà di Aurora, alla quale è dedicato questo libro. Quando non scrive legge libri di ogni genere. Un Giorno Alla Volta è il suo primo romanzo, ispirato alla vita di sua moglie Rita, di origini lituane.

 
Instagram e Twitter: andreacantone77
 
 
 

Intervista a Andrea Cantone e Rita Cantone

 
 
1) Come hai spesso detto: tu sei un papà, un marito e un professore di scuola media, quindi cos'è scattato in te per provare a scrivere?

Con la nascita di mia figlia. Appena l’ho vista ho sentito il bisogno di proteggerla e di trasmetterle un po’ di cose che ho imparato in quarant’anni. Ma si sa, molte volte i figli non ascoltano, oppure noi genitori sbagliamo il modo, o il tono, o il momento. Quindi un buon consiglio può andare perso nell’aria, e sarebbe un peccato. Così ho pensato di scriverle quello che pensavo e che avevo capito della vita. Come? Come facevano gli autori latini che avevo studiato al liceo, raccontando una storia per dire altro, con delle metafore e dei messaggi tra le righe. Mi serviva però una storia in cui mia figlia potesse ritrovarsi, così è nata l’idea di usare la vita di sua mamma come metafora di tutte le vite. Da quello che mi dite e mi dicono, l’idea ha funzionato. Ho voluto raccontare questa storia perché pensavo meritasse di essere raccontata. È una storia come tante, ma nel suo piccolo è eccezionale; per le difficoltà, per la fede, per il dolore, per l’amore che la protagonista (mia moglie) ci ha messo per ritagliarsi il suo posto nel mondo degli adulti.

2) Cosa vuol dire per te essere scrittore?

Lo scrittore è quella persona che si alza la mattina, si fa il caffè, legge le notizie sui quotidiani e si mette a scrivere per tutto il giorno. E lo pagano per farlo. Non è il mio caso. Io ho raccontato una storia, mi dicono che l’ho fatto bene, ma da lì ad essere uno scrittore la strada è ancora lunga. E poi a essere sincero, mi piace scrivere, ma mi piace anche il mio lavoro di insegnante. Fino a quando riterrò di avere qualcosa da dare e da comunicare agli adolescenti non smetterò. Lo devo a loro, lo devo alla società. Perché ragazzi “ok” renderanno migliore il nostro mondo, e da quello che si legge sui giornali o si vede in TV ne abbiamo assolutamente bisogno.

3) Nell'introduzione del libro parli di un tuo professore che è rimasto sorpreso di questo tuo modo di scrivere, ma com'eri da studente?

Mi piaceva andare a scuola. Sono sempre stato un bambino curioso e lo sono anche adesso; sono cresciuto, ma continuo a farmi mille domande su tutto, è questo che mi tiene vivo e attento. Adoro sottoporre domande sempre nuove al mio cervello, e se non trovo subito la risposta la vado a cercare. Per fortuna adesso abbiamo internet e il “Santo Google”.

4) I tuoi colleghi di lavoro e amici come hanno reagito alla tua impresa di scrivere un libro? E i tuoi alunni sanno della pubblicazione di questo libro? Se si, come hanno reagito?
 
Secondo me all’inizio con scetticismo. Non dimentichiamo che sono un Prof. di Matematica e Scienze, non di Lettere. E comunque ho detto che stavo scrivendo un libro solo quando lo avevo praticamente finito. Infatti la frase non è stata: “Ehi sapete sto scrivendo un libro”; ma: “Ehi, ho scritto un libro”. Suona molto diverso. Lo stesso discorso vale per i miei amici, loro l’hanno saputo un po’ prima, ma conoscendomi sapevano che non avrei lasciato il lavoro a metà. E poi il libro l’ho scritto per mia figlia e racconta la storia di mia moglie. Avrei mai potuto lasciare questo progetto a metà e deluderle? Impossibile. I miei alunni? Sono rimasti molto colpiti, hanno acquistato praticamente tutti una copia del mio romanzo e l’hanno trovato molto bello (così mi hanno riferito). Alcuni di loro l’hanno letto più di una volta: la prima per curiosità della storia, la seconda per leggere tra le righe i messaggi lasciati per loro e per tutti i giovani che vorranno conoscere la storia di Marta. Alcuni mi hanno confessato che hanno sottolineato quasi mezzo libro. Per me sapere questa cosa è stata una sensazione bellissima.
 
5) Scrivendo "Un giorno alla volta" sei diventato uno scrittore, ma la tua professione è insegnare, che tipo di professore sei?

Scrivendo “Un giorno alla volta”, ho raccontato una storia, non sono diventato uno scrittore. Uno scrittore, come ho accennato prima, è uno che si paga da vivere scrivendo, e io sono ben lontano da quel momento. Quindi continuo a fare anche il Prof., un lavoro che mi piace molto e mi dà anche molte soddisfazioni. Mi piace definirmi un professore moderno, un prof. 2.0, ma forse questa domanda dovremmo girarla ai miei alunni e ex alunni. Sono comunque un prof. a cui piace parlare di tutto con i ragazzi, perché non dimentichiamo che prima che insegnanti siamo persone adulte che cercano di trasmettere un messaggio ed aiutare a crescere degli adolescenti. Non basta insegnare il teorema di Pitagora. Quello viene dopo, prima c’è la vita.

6) Ora ti faccio una domanda particolare, cosa ne pensi dei ragazzi di oggi e come vorresti che ascoltassero la tua storia? Cosa vorresti che comprendessero?

Quello che mia moglie ha preteso che ci fosse scritto in prima pagina, e cioè la seconda dedica: “Per tutti quei figli che oggi hanno tutto e pensano di non avere niente”. È il motivo per cui mia moglie ha deciso di mettersi a nudo, di raccontare la sua vita, la sua famiglia, le sue paure e le sue difficoltà. Per far capire ai ragazzi di oggi, che si lamentano per ogni cosa, che cercano alibi in ogni angolo, che la vita è molto più furba di quello che noi crediamo, e che non dobbiamo permetterle di metterci sotto. Se vuoi qualcosa devi lottare, sempre, ogni giorno, o meglio…un giorno alla volta.

7) Hai una bellissima bambina di nome Aurora e questo libro è dedicato a lei. Come pensi, una volta cresciuta, reagirà alla storia della forza di sua mamma e dell'amore del suo papà per averle donato questo libro?

Spero che sarà felice di questo regalo che i suoi genitori le hanno fatto. Quando lei è nata, siamo rinati anche noi, volevamo fare qualcosa di speciale per farglielo capire. Mi sembra che un libro che racconta la storia di sua mamma, metaforizzando certe situazioni per tirare fuori gli insegnamenti che volevo che conoscesse, possa essere un bel regalo. Lo potrà leggere quando vuole, in anni diversi della sua vita ed è questo il bello. Ogni volta ci troverà qualcosa di nuovo, qualche frase che avrà più senso della volta prima che lo aveva letto.

8) Leggendo questo libro si ha la sensazione di sentire la voce della protagonista raccontare la sua vita, eppure ci sei anche tu, Andrea, a scrivere con parole vere e magiche i sentimenti, gli attimi di sconforto e le piccole gioie. Siete uno in due e due in uno, come sei riuscito ad entrare così in sintonia con Rita?

Rita è una persona eccezionale, la dovreste conoscere. È una di quelle persone che ti rende migliore nel momento in cui cominci a frequentarla. Della storia però lei si è limitata a raccontare i fatti, quello che pensa e che dice è frutto della mia immaginazione perché volevo che Aurora ritrovasse nel libro entrambi i suoi genitori. Se sono riuscito a fare centro è solo perché conosco bene mia moglie e ho cercato di pensare come se fossi lei. Secondo lei ho fatto un ottimo lavoro, si commuove sempre leggendo il libro, quindi vuol dire che la protagonista la sente davvero simile a lei.

9) Quando scrivevi cosa pensavi? Hai mai avuto attimi d'indecisione nel scrivere questa storia, nel sentirti in sintonia con la protagonista?

Pensavo di essere lei. Se il capitolo era freddo immaginavo di sentire freddo, se c’era il fuoco di avere caldo, nel capitolo del lago (non voglio fare spoiler) mi mancava il fiato. Insomma Marta è mia moglie, ma Marta sono tanto anche io. Ho scritto il libro in sei mesi, quasi di getto, svegliandomi tutte le mattine alle cinque, sapevo cosa volevo scrivere, e sapevo dove volevo arrivare. Per questo libro di attimi d’indecisione non ne ho avuti; era come se una mano immaginaria guidasse le mie dita sulla tastiera. Difficile da spiegare, non penso che mi ricapiterà una sensazione del genere.

10) Questa domanda invece è diretta più a Rita perché in fin dei conti è la sua storia, quindi, come ti sei sentita nel leggere la tua vita raccontata da Andrea? E prima ancora, cosa hai provato alla sua richiesta di scriverla?

All’inizio quando mi ha proposto di scrivere la mia storia non ero del tutto d’accordo, non mi piaceva tanto l’idea di raccontare i “fatti miei”. Poi però con il passare dei giorni, vedendo come si comportano molti ragazzi di oggi, che si lamentano per tutto, mi sono convinta che forse raccontare quello che avevo vissuto sarebbe potuto essere di esempio per loro. Per far capire quanto sono fortunati in confronto a molti ragazzi in altri paesi. Come mi sono sentita nel leggere la storia? Già ripensare alla mia infanzia, era molto bello in molti casi, ma leggere le parole del libro per me è davvero commovente. Molte cose non le ho ancora superate e ripensare a certi episodi del mio passato mi fa ancora male.

11) Hai concesso ad Andrea la possibilità di scrivere questo romanzo, ammetto che è hai avuto molto coraggio nell'aprire il tuo cuore e la tua vita a molte persone, cosa vorresti lasciar detto ai lettori?

Spero che lo leggano molti ragazzi, ma anche molti genitori; basta lamentarsi quando hai tutto. Ai genitori che credono di avere fatto delle scelte sbagliate, dico che non dovrebbero sfogare le loro frustrazioni sui propri figli. E a quei figli che oggi hanno tutto, senza nemmeno lottare per averlo, dico che dovrebbero capire l’importanza di vivere in una posizione agiata, senza dare nulla per scontato.

12) E tu, Andrea, cosa vorresti lasciar detto ai lettori che aspettano un tuo nuovo libro?

Se vi ho emozionato questa volta, credete in me di nuovo. Io ce la metterò tutta anche nel prossimo libro. Ho già cominciato il secondo romanzo e posso solo dire: che ho già scritto più di un centinaio di pagine, che è una storia completamente diversa da questa, che è in terza persona invece che in prima, che è ambientato in un altro continente e in un’altra epoca e che sarà un libro prettamente maschile. Ma soprattutto, cosa più importante, che è una storia vera anche questa; perché, secondo me le storie vere hanno qualcosa in più. Ci sono là fuori centinaia di storie che meriterebbero di essere raccontate: persone normali che hanno compiuto imprese straordinarie come Marta. Se ne sapete qualcuna mettetevi in contatto con me, chi lo sa, potremmo scriverla insieme.

 
Bene, siamo giunti alla fine dell'intervista, ringrazio con tutto il cuore  Andrea Cantone e Rita Cantone per la loro disponibilità.
Per tutti voi invece vi consiglio di leggere assolutamente "Un giorno alla volta" perché potrebbe cambiarvi il pensiero e il modo di vedere le cose. Se desiderate saperne di più vi lascio il link alla mia recensione: Un giorno alla volta.
Grazie ancora tutti voi e alla prossima.
Cris
 

venerdì 29 settembre 2017

Quasi quasi ti amo

Buona serata lettori del web! ^O^
Oggi sarò super breve, la mia testa mi scoppia e la gola è in fiamme, quindi vi lascio subito alla recensione del libro e vi raccomando di stare attenti di questi tempi così strani.
Ed ora la recensione di un romanzo di Deborah Fasola... ok, ammetto: quest'estate ho letto parecchio di quest'autrice. XD


Quasi quasi ti amo
di Deborah Fasola
Edizioni: freelance
E-book: 0,99  € Amazon
 
Trama:
Come reagireste se vi dicessero che siete diventati gli eredi di un castello?
È quello che succede ad Anna Doyle quando viene contattata da un notaio che la informa della prematura morte del padre che non ha mai conosciuto e dell’ingente eredità che le ha lasciato.
Seppur con reticenza, Anna fa i bagagli e parte per la Scozia credendo di riuscire in pochi semplici mosse a sbarazzarsi dell’ingombrante eredità per intascare i soldi e tornare in Italia, peccato che si troverà presto a fare i conti con una realtà alquanto scomoda.
A quanto pare, infatti, lei non è l’unica erede del castello, che è anche uno degli hotel più rinomati di Dornie, una pittoresca cittadina vicina all’isola di Skye.
Si troverà così nel bel mezzo di un’avventura insolita e stravagante, tra un ragazzo misterioso e dei bizzarri fantasmi scozzesi ai quali proprio non riesce a credere.
Chi è realmente Kaiden e quali son le sue vere intenzioni?
Selvaggi come il vento della Scozia, irriverenti e divertenti, Kai e Anna avvicineranno pericolosamente le loro vite sino a legarle o ad allontanarle per sempre.
Una commedia romantica, magica e divertente, avvolta da una meravigliosa cornice Scozzese.

lunedì 25 settembre 2017

Un giorno alla volta

Oggi vi parlerò di un libro che mi ha ricordato alcuni attimi della mia vita, regalandomi molte emozioni ritrovandomi a sorridere e piangere. Ha farmi molte domande su quanto sia strana la vita e su come le cose cambino...
 
Un giorno alla volta
di Andrea Cantone (Autore), Rita Cantone (Narratore) 
Edizioni: Lineadaria
Cartaceo: 16,00  € 
E-book:  0,99 € Amazon
 
Trama:
La storia raccontata è ispirata a una vita realmente vissuta. In parte narrata basandosi sui ricordi diretti della protagonista, in parte, essendo nei primi capitoli troppo piccola per ricordare i fatti direttamente accaduti, sui racconti dei famigliari.
Molti dei fatti e avvenimenti narrati sono veri ma alcuni nomi, (compreso quella della protagonista) dialoghi e dettagli sono stati in parte alterati per proteggere la privacy delle persone coinvolte.
Per il resto ci sono poche variazioni dalla storia originale.

Lituania 1984, la piccola Marta vive con i genitori e il fratello in città, poi la perdita della casa, del padre e la fuga in una campagna che a lei appare subito ostile. Deve fare i conti con la morte, con la solitudine, con la frustrazione, con il suo dolore, con il difficile rapporto con i genitori e di riflesso con la sua stessa vita.
Una storia che dura da trent'anni, nella quale le piccole cose quotidiane sono diventate eroiche.
Narrata in prima persona attraverso la voce di una fragile bambina, seguendo poi il percorso che l’ha resa una giovane donna, forte ed indipendente, che esprime tutta la fatica nel diventare adulti, nel cercare la propria strada e nel ritagliarsi il proprio posto nel mondo.
E’ la storia di una vita come tante, forse troppo spesso dimenticate, forse troppo poco raccontate.
E’ un’esortazione a cercare di lottare sempre e comunque, aggrappandosi alla propria incontenibile voglia di riuscire ad ogni costo, e alla propria voglia di vivere.

domenica 17 settembre 2017

Liebster Blog Award

Oggi avevo intenzione finire questo particolare post, ma guardando i commenti mi sono trovata una bellissima sorpresa: il premio Liebster Blog Award... per la seconda volta.
Sono stata scelta due volte per questo premio e non potete immaginare l'emozione travolgente, insomma, il blog è piccolino e carino, nulla di speciale eppure due persone l'hanno scelto... quindi grazie.
 
Per chi non lo sapesse il Liebster Blog Award è un premio che viene passato tra blogger per conoscersi e farsi conoscere. Ora vi lascio la lista delle regole legate a questo premio:
 
1) Ringraziare chi ti ha premiato.
2) Scrivere qualche riga (max 300 parole) per promuovere un blog interessante che seguite.
3) Rispondere alle 11 domande poste dal blog o dai blogger che ti hanno nominato.
4) Scrivere a piacere 11 cose di te.
5) Premiare a tua volta 11 blog.
6) Formulare 11 domande per i blogger che si nomineranno.
7) Informare i blogger del premio assegnato.

Ho deciso, dato che le regole sono le stesse, di fare un unico post!^O^
Quindi ringrazio con tutto il cuore Cristina del blog "Cristina Benedetti" e Rosalba Limongiello del blog "Rosalba's Nature" per il grande onore e gioia che mi hanno regalato scegliendomi perché posso ammetterlo: ho saltellato per tutta la camera agitandomi come un oca, quindi grazie mille per avermi scelto.^O^
 
Primo punto:
 
Ora vi parlerò del blog "Angels Book Reader" di Angela Troiano una ragazza che legge moltissimo ed ogni sua recensione è fresca e divertente. Riesce a far sorridere con le sue parole regalando recensioni accurate, ma non solo nel suo blog si possono trovare recensioni su molti generi e libri davvero interessanti. Fateci un salto e non ve ne pentirete!^_-

Ed ora le risposte per Cristina:

-Qual è il tuo genere letterario preferito?

Iniziamo da subito con una domanda difficile, dovete sapere che sono molto umorale e quindi un genere proprio non ce l'ho. Comunque quello di adesso è il giallo, infatti ne ho comprati due e non vedo l'ora di leggerli! *-*

-Meglio serie TV o film?

La Tv è da sempre stata la mia più grande passione e credetemi ho guardato di tutto, ma ammetto che adoro le serie tv dato che permettono di capire di più i vari personaggi e di shipparli in ogni modo possibile.

-Collezioni qualcosa? Se sì, cosa?

Naturalmente si, sono parecchio orgogliosa della mia collezione di manga che riempie due piccole librerie e il fondo degli armadi. Inoltre amo i film, serie tv e anime quindi appena possibile compro i dvd per poterli guardare e tenere sempre con me... altre cose? Mhhh... e dimenticavo i miei adorati foular, ne ho tantissimi!

-Ti piacciono i fumetti e i manga?

Ovviamente si, sono stati i miei amori da adolescente,  grazie a loro posso dire di aver superato egregiamente quel periodo chiamato adolescenza.

-Leggi più libri di autori italiani o stranieri?

Per questa domanda ho controllato i miei libri, e-book e cronologia in internet... sono in netto vantaggio gli autori stranieri.

-Come ordini la tua libreria? Colore, genere o autore?

Per la mia libreria ne ho provate di tutte e sono arrivata a ordinarla per genere e autore: quindi in uno scaffale inizia il fantasy che viene suddiviso per autore.

-Dolce o salato?

Dolce *-*

-Quanti libri leggi in media al mese?

Dipende molto dal tempo libero e da quanto pagine può avere il libro, comunque sui 4 o 5 libri.

-Qual è il tuo quadro preferito?

Quando si parla di preferito mi è sempre difficile, se poi si parla di quadri ancora peggio però quella che mi affascina di più è "Nascita di Venere" di Sandro Botticelli. Prima di tutto ho sempre adorato la mitologia, inoltre vedere la delicatezza dei colori e le linee pulite mi donano un senso di magia.

-Cosa non manca mai dalla tua borsa?

Prima di uscire inserisco sempre il libro che devo finire di leggere oppure l'e-reader, questi due non devo proprio mancare. Per il resto ho sempre con me la mia pochettina con tutto quello che mi serve: dal labello, al profumo, caramelle...

-Trucco occhi o labbra?

Mi trucco veramente poco, ma punto di più sugli occhi con matita e rimmel.

Ora le risposte per Rosalba:

1. Vi piacerebbe poter scrivere un libro? Avete già fatto una bozza? Quale sarebbe il titolo perfetto?

Si, mi piacerebbe scrivere un libro perché fin da adolescente mi piaceva scrive storie e fan fiction, proprio da questo è iniziata la mia idea di regalare agli altri momenti speciali, attimi in cui tutto sia possibile.
Per la bozza e il titolo ancora nulla, ma chissà...
 
2. La copertina di un libro per voi è fondamentale?

Assolutamente si, quando entro in libreria la prima cosa che mi colpiscono sono i colori, le forme e le immagini sulle copertine e poi tutto il resto (titolo, autore ecc...)

3. A che età avete iniziato a leggere?

Posso dire che da adolescente leggevo moltissimi manga, fanfic e alcuni libri, ma ho iniziato davvero a leggere libri verso i 22 anni.

4. Qual è stato il vostro primo libro?

Il primissimo è stato "Anna dai capelli rossi" *-*

5. Avete mai letto un romanzo in un'altra lingua diversa dall'italiano?

No, ho paura che mi troverei talmente tanto in difficoltà che rinuncerei... ammetto però che il pensierino c'è stato per "Orgoglio e Pregiudizio"

6. Autori/ Autrici che non vi piacciono?

Al momento tutti gli autori che ho letto mi sono piaciuti, se invece si parlasse di libri allora sarebbe un altro paio di maniche.

7. Avete mai visto un film/una saga che ritenete migliore rispetto al libro?

No, mai.
Certo ho amato il film "P.s I Love you" con Gerard Butler, ma il film e il libro sono completamente diversi quindi impossibile paragonarli.
 
8. Preferite una saga/trilogia o un libro fine a se stesso?

Mi piacciono entrambi, ma leggo solo saghe/trilogia pubblicate interamente perché purtroppo ho letto una saga che mi piaceva, ma dopo pochi volumi si è interrotta e non so il motivo. Ci sono rimasta malissimo.

9. Amo follemente Haruki Murakami quindi voglio chiedervi: Avete mai letto qualche suo romanzo? Vi sono piaciuti? Fatemi sapere che sono molto curiosa!

Prima di rispondere ho guardato chi sia esattamente Haruki Murakami e devo dire prima o poi qualcosa di suo dovrò leggerlo, ma per il momento non ho mai letto nulla di suo.

10. Libri in copertina rigida o morbida?

Mi piacciono quelli con la copertina rigida.

11. Oltre alla lettura, avete qualche altra passione?

Adoro tantissimo disegnare e scrivere brevi racconti, inoltre la mia più grande passione è mia figlia, adoro stare con lei e vederla crescere giorno per giorno.

Le domande sono finite ed ora tocca a... (rulli di tamburi)

11 Cose di me:

1) Ho pianto come una fontana leggendo P.s. I love you di Cecelia Aheren
2) Per un periodo ho scritto fanfic yaoi
3) Sono una sostenitrice del Merthur e Johnlock
4) Ho faticato a finire di leggere "Ragione e Sentimento" di Jane Austen
5) Ho tre edizioni di "Orgoglio e Pregiudizio"... e ne sto cercando un'altra.
6) A mia figlia leggere non piace.
7) Nella mia borsa ho una quantità industriale di caramelle/gomme.
8) Odio il rosa.
9) Ho quasi dato di matto guardando "Harry Potter e l'ordine della fenice"... troppo rosa!
10) La mia stagione preferita è la primavera.
11) Da bambina desideravo diventare una ginnasta come Hilary, la protagonista di un anime che guardavo.
 
I miei 11 blog: (una vera faticaccia a sceglierli XD)

- Angel Book Reader
- Book Save You
- Io resto qui a leggere
- Cinebooks blog
- Cronache di lettrici accanite
- Briciole di parole
- Toglietemi tutto, ma non i miei libri
- La biblioteca dietro l'angolo
- La stanza di Belle
- Camminando tra le pagine
- La contessa rampante

Qui si fa più difficile ancora... le mie domande:

- Avete un libro che avete riletto più volte? Quale?
- C'è un personaggio di qualche libro, serie tv, film, manga che non sopportate? Chi?
- Colore preferito?
- Di solito quanto tempo ci mettete per leggere un libro?
- Avete mai shippato una coppia slash? Se si, quale?
- Avete mai buttato o quasi buttato un libro contro il  muro, solo perché il protagonista ti faceva arrabbiare? Se si, quale?
- Pioggia o sole?
- Premetto che adoro Harry Potter, ma avete mai pensato che sia uno tantino sfigatello?
- Qual è la vostra canzone preferita?
- Perché avete aperto il vostro blog?
- La vostra libreria è sempre ordinata oppure, avvolte, accatastate?

Bene, ho finito ed ora vi lascio, ma prima ringrazio ancora Barbara e Rosalba per il premio e la gioia che mi avete regalato.
Ops, dimenticavo devo informare i blog!XD

venerdì 15 settembre 2017

Se mi tradisci, ti rovino

Ciao ombrellini...
Ok, mi sa tanto che dovrò rinunciare ai nomignoli, non li so proprio scegliere!^O^
Comunque dopo una settimana sono tornata da voi con una nuova recensione su "Se mi tradisci, ti rovino" di Deborah Fasola.
Si, durante l'estate ho letto parecchi libri suoi, ma prometto che presto posterò altri tipi di autori... mi serve solo tempo per controllare le recensioni, tempo che si è accorciato in questo periodo.
Tutti pensano, me compresa, "poveri studenti che iniziano la scuola" oppure "forza ragazzi, tra poco finisce la prima settimana e poi riposerete", più che giusto, per i ragazzi il ritorno a scuola è traumatico... ma dove mettiamo i genitori?
Io parlo per me, ma ritrovarmi quasi ogni giorno a far compere per la scuola sia davvero troppo, insomma tra le cose di tutti i giorni ci si mettono queste liste lunghe che fanno ammattire... quindi se siete ancora studenti vi abbraccio e vi auguro buona fortuna, se invece siete genitori abbraccio pure voi... un abbraccio non ha mai fatto male!^_-
Ora vi lascio alla freschezza di "Se mi tradisci, ti rovino"!^O^
 

Se mi tradisci, ti rovino
di Deborah Fasola
Edizioni: self
E-book: 0,99  € Amazon
 
Trama:
Ariana è riuscita ad avere tutto dalla vita, realizzando ogni suo sogno, primo fra tutti aver sposato l'uomo che ha conquistato il suo cuore.
Si sente la donna più fortunata del mondo fino a quando tutto non le crolla addosso e non viene licenziata dalla comunità per la quale lavora come psicologa.
Non potrebbe andare peggio di così quando, recandosi all'ufficio del marito per dargli la brutta notizia, non lo vede uscire accompagnato da un'affascinante signora.
Il tarlo della gelosia giunge a farsi sentire più che mai e l'istinto la spinge a prendere un taxi per scoprire di più su quanto sta succedendo.
Troverà nel tassista un ottimo alleato e insieme inizieranno un pericoloso gioco fatto di controlli serrati e missioni semi-suicide alla scoperta della presunta infedeltà.
Ariana non perdona e se il marito dovesse tradirla, la sola cosa certa è che lei sarebbe pronta a tutto pur di fargliela pagare, e il conto sarebbe molto salato!
Se lui la tradisse veramente, lei sarebbe pronta a rovinarlo!
Tra colpi di scena, pedinamenti, situazioni esilaranti e danni a non finire, questa simpatica commedia romantica parla di gelosia e tradimento, ma anche di amore e di amicizia, sullo sfondo di una New York estiva e accattivante.

giovedì 7 settembre 2017

Un imprevisto chiamato amore

E' inutile girarci attorno: odio le liste! >_<
Quando metto in lista di leggere qualcosa, la mia mente si ribella e sceglie altro proprio per questo oggi avrete la recensione di "Un imprevisto chiamato amore" e non di quello che ho messo nella colonna "In lettura".
Sono un caso disperato, cosa posso farci? ^^"

Un imprevisto chiamato amore
di Anna Premoli
Edizioni: Newton Compton Editori
Cartaceo: 9,90  €
E-book: 5,99 € Amazon
 
Trama:
Jordan ha collezionato una serie di esperienze disastrose con gli uomini. Consapevole di avere una sola caratteristica positiva dalla sua parte, ovvero una bellezza appariscente e indiscutibile, è arrivata a New York intenzionata a darsi da fare per realizzare il suo geniale piano. Il primo vero progetto della sua vita, finora disorganizzata: sposare un medico di successo. Jordan ha studiato la questione in tutte le sue possibili sfaccettature e, preoccupata per le spese da sostenere per la madre malata, si è convinta di poter essere la perfetta terza moglie di un primario benestante piuttosto avanti con gli anni. Ma nel suo piano perfetto non era previsto di svenire, il primo giorno di lavoro nella caffetteria di fronte all’ospedale, ai piedi del dottor Rory Pittman. Ancora specializzando, per niente ricco, molto esigente e tutt’altro che adatto per raggiungere il suo obiettivo...

lunedì 4 settembre 2017

The One

Primo vero post del mese!^O^
Oggi vi parlerò di "The One" di Kiera Kass, preparatevi che l'esultanza sta per calare o forse... precipitare? ^^"



The One
 di Kiera Cass
Serie: The Selection 3 (qui serie completa)
Casa Editrice: PickWick
Cartaceo: 9,99 €
E-Book: 6,99 € Amazon
 
Trama:
La Selezione ha cambiato per sempre la vita delle trentacinque ragazze partecipanti. E ora, dopo mesi di prove, è finalmente giunto il momento di proclamare la vincitrice. Perché solo una di loro può aspirare alla corona. Per America Singer l'emozione e la confusione del suo primo giorno a Palazzo sono ormai solo un ricordo. Mai avrebbe immaginato di arrivare così vicino al traguardo, o al cuore del principe Maxon. Eppure per lei non è stato facile. Costantemente in bilico tra i suoi sentimenti per Aspen, guardia a Palazzo e suo primo amore, e la crescente attrazione per Maxon, ha dovuto lottare con tutta se stessa per arrivare dov'è ora. Adesso, a un passo dalla fine, America però non può più permettersi incertezze. Deve scegliere il futuro che vuole. E combattere. Prima che qualcuno lo faccia per lei.

sabato 2 settembre 2017

Pronta per un nuovo inizio

Ciao miei bellissimi mangiatori di libri, come state?^^
Passato bene questi mesi di mare, spiaggia e sole?


Io si, in alcuni momenti ho potuto rilassarmi, divertirmi e leggere quindi posso ritenermi soddisfatta della mia estate.  Ed ora finalmente torno da voi con nuove recensioni e tante chiacchere, siate avvertiti: ho tanto da dirvi e da proporre quindi mi auguro che direte la vostra.
Ora vi lascio e ci sentiamo tra pochi giorni!^O^
Vostra Cris





mercoledì 19 luglio 2017

L'unica cosa da fare

Ciao mie stelle marine preferite!^O^
Non preoccupatevi per il titolo stile catastrofico (e no, non ho mangiato o bevuto cose strane), non succede nulla di male semplicemente il blog, anzi, io vado in vacanza!



 
... ok, non esageriamo, semplicemente il blog chiude fino a settembre dato che tra lavoro, casa, famiglia e soprattutto estate non riesco a stare davanti al pc come vorrei.
Quindi si riapre a settembre, nel frattempo se volete mi trovate su instagram  dove ogni tanto posterò foto delle mie nuove letture e altre cosucce.
Quindi, vi saluto e ci vediamo a settembre!
Un grandissimo bacio e abbraccio ^O^

domenica 2 luglio 2017

The Elite

Finalmente sono tornata!^O^
Non vedevo l'ora di scrivere nuovi post e parlare di libri, racconti e storie!*-*
Quindi avanti il primo il post... avete visto che ho letto un libro della lista a destra?*-* Sono stata brava, vero? XD


The Elite
di Kiera Cass
Serie: The Selection 2 (qui serie completa)
Casa Editrice: PickWick
Cartaceo: 9,99 €
E-Book: 6,99 € Amazon
 
Trama:
Trentacinque ragazze. Così era cominciata la Selezione. Un reality show che, per molte, rappresentava l'unica possibilità di trovare finalmente la via di uscita da un'esistenza di miseria. L'occasione di una vita. L'opportunità di sposare il principe Maxon e conquistare la corona. Ma ora, dopo le prime, durissime prove, a Palazzo sono rimaste soltanto sei aspiranti: l'Elite. America Singer è la favorita, eppure non è felice. Il suo cuore, infatti, è diviso tra l'amore per il regale e bellissimo Maxon e quello per il suo amico di sempre, Aspen, semplice guardia a Palazzo. E più America si avvicina al traguardo più è confusa. Maxon le sa regalare momenti di pura magia e romanticismo che la lasciano senza fiato. Con lui, America potrebbe vivere la favola che ha sempre desiderato. Ma è davvero ciò che vuole? Perché allora ogni volta che rivede Aspen si sente trascinare dalla nostalgia per la vita che avevano sognato insieme? America ha un disperato bisogno di tempo per riflettere. Mentre lei è tormentata dai dubbi, il resto dell'Elite però sa esattamente ciò che vuole e America rischia così di vedersi scivolare via dalle dita la possibilità di scegliere… Perché nel frattempo la Selezione continua, più feroce e spietata che mai.

martedì 30 maggio 2017

Toccami l'anima

Prima di lasciarvi alla recensione chiedo scusa per la mia sparizione, ma al momento mi è impossibile star dietro al blog dato che aiuto mia figlia con la sua preparazione all'esame di terza media. Purtroppo non so quando aggiornerò, forse a fine giugno oppure prima dipende molto quando termineranno gli esami. Se volete sapere come procedono le mie letture seguitemi su Instagram e troverete le mie prossime recensioni.
Ora vi lascio e buona lettura!^O^

Toccami l'anima
di Deborah Fasola
Edizioni: CreateSpace Independent Publishing Platform
Cartaceo: 8,53 €
E-book: 0,99  € Amazon

Trama:
Quando l’appartamento di Desdemona va a fuoco, la ragazza si trova senza più un tetto sulla testa, ma per uno strano scherzo del destino la zia Henrietta, sorella di una madre innominabile, le lascia in custodia la sua casa a Savannah prima di partire per un lungo viaggio spirituale.
Vittima delle sue infinite fobie e del disturbo ossessivo-compulsivo che la tormenta, Des decide di mettersi alla prova e di andarsene da Boston per tornare là dove tutto è cominciato e le fa paura.
Sarà in quell’incantevole città ricca di misteri, ricordi e spettri, che la sua vita cambierà per sempre: tra incontri insoliti con stravaganti vicini, segreti nascosti dal tempo e paure sempre vive, la ragazza si troverà a indagare sui misteri della sua nuova e bellissima casa.
Sono i fantasmi a disturbare le sue giornate, oppure due occhi bellissimi pronti a farla rivivere e poi a spezzarle il cuore?
Attraverso una storia intrisa di suspense e passione, Desdemona imparerà ad affrontare i fantasmi del suo passato, tutte le sue paure e forse tornerà anche ad amare... perché non c’è niente che l’amore non possa vincere, né alcuna anima che non riesca infine a toccare.

martedì 16 maggio 2017

La custode di mia sorella

Ora posso decisamente darmi una calmata e leggere storie un po' meno... tragiche? Sentimentali? Drammatiche?
L'ultima recensione fatta è stata quella di "Tredici" e pochi giorni dopo iniziai a leggere un altro libro veramente particolare: "La custode di mia sorella" di Jodi Picoult.
 
La custode di mia sorella
di Jodi Picoult
Edizioni: Tea
Cartaceo: 9,00  €
E-book: 6,99 € Amazon
 
Trama:
Anna non è malata ma è come se lo fosse. A tredici anni è già stata sottoposta a numerosi interventi chirurgici, trasfusioni e iniezioni in modo che la sorella maggiore Kate possa combattere la leucemia che l'ha colpita in tenera età. Anna è stata concepita con le caratteristiche genetiche per poter essere donatore di midollo per sua sorella, ruolo che non ha mai messo in discussione ma che ora le diventa, di colpo, insostenibile. Perché nessuno le chiede mai il suo parere? Anna prende una decisione per molti impensabile e che sconvolgerà la vita di tutti i suoi cari: fa causa alla sua famiglia. Un romanzo su un tema difficile e doloroso.
 

martedì 9 maggio 2017

Se...

Dopo giorni sono tornata, mi scuso per l'attesa, ma ho quasi finito un libro stupendo e, mi manca veramente poco, quindi non riesco ad essere molto presente. ^^""
Oggi però vi lascio con una poesia che ho amato da adolescente e tutt'ora significa molto per me, solo che per trovarla nelle versione che mi piace ho faticato un pochino. Purtroppo in rete si trova una traduzione diversa da quella che conosco io... sinceramente non mi suonava bene. Quindi l'unica cosa che potevo fare è stata quella di ricercare il mio vecchio diario per ricopiarla. T_T
Ci sono riuscita ed ora eccola qua!^O^
 

Se...

di Rudyard Kipling
(dedicata a suo figlio)
  
Se puoi non perdere la testa quando tutti
attorno a te l'hanno perduta e dicono:
"Ne hai colpa tu!"  

Se puoi ancora credere in te stesso,
quando più nessuno crede in te
e tuttavia ti chiedi se:
non abbiano ragione gli altri e torto tu.  
 
Se puoi attendere con calma ciò che ti spetta
o se perseguitato, non pagare odio con odio, offesa con vendetta,
senza per questo abbandonarti al gusto
di stimarti santo tra i santi e, tra i giusti giusto.  
 
Se puoi sognare e, tuttavia non perderti
nelle reti del sogno e puoi pensare
senza tutto concedere al pensiero.  
 
Se puoi fissare in volto trionfo e disonore,
senza per questo spalancare il cuore  
a nessuno dei due.  

Se senza battere ciglio puoi il tuo vero,
veder fatto menzogna, sulle labbra
dell'insincero e,  di colpo crollare quanto hai caro
per tosto ricomporlo, con amaro coraggio.  

Se in un sol colpo puoi rischiare
tutto quanto hai avuto dalla vita,
e perderlo e poi ricominciare
senza pentirti della tua partita.  

Se potrai richiamare il tuo coraggio
quando da tempo l'avrai dilapidato
e stare saldo quando sai che tu
altro non puoi fare, se non dirti: "Su!".  

Se puoi toccare il fango senza insozzarti
e dar la mano ai re senza esaltarti.  
Se amico o nemico male potrà mai farti.  
Se tutti gli uomini avrai cari ugualmente
ma più degli altri nessuno.  

Se nel balzo saprai d'un solo istante
superare l'istante che non perdona,
tua è allora la Terra, e tutto ciò che dona!
Allora sarai uomo figlio mio.
 

giovedì 27 aprile 2017

Tredici

Dopo le festività eccomi qui con una recensione... più o meno!^^"

Tredici
di Jay Asher   
Edizioni: Mondadori
Cartaceo: 18,00  €
E-book: 6,99 € Amazon

Trama:
"Ciao a tutti. Spero per voi che siate pronti, perché sto per raccontarvi la storia della mia vita. O meglio, come mai è finita. E se state ascoltando queste cassette è perché voi siete una delle ragioni. Non vi dirò quale nastro vi chiamerà in causa. Ma non preoccupatevi, se avete ricevuto questo bel pacco regalo, prima o poi il vostro nome salterà fuori... Ve lo prometto."

 Quando Clay Jensen ascolta il primo dei nastri che qualcuno ha lasciato per lui davanti alla porta di casa non può credere alle sue orecchie. La voce che gli sta parlando appartiene a Hannah, la ragazza di cui è innamorato dalla prima liceo, la stessa che si è suicidata soltanto un paio di settimane prima. Clay è sconvolto, da un lato non vorrebbe avere nulla a che fare con quei nastri. Hannah è morta, e i suoi segreti dovrebbero essere sepolti con lei. Ma dall'altro il desiderio di scoprire quale ruolo ha avuto lui nella vicenda è troppo forte. Per tutta la notte, quindi, guidato dalla voce della ragazza, Clay ripercorre gli episodi che hanno segnato la sua vita e determinato, in un drammatico effetto valanga, la scelta di privarsene. Tredici motivi, tredici storie che coinvolgono Clay e alcuni dei suoi compagni di scuola e che, una volta ascoltati, sconvolgeranno per sempre le loro esistenze.
Con più di due milioni e mezzo di copie vendute soltanto negli Stati Uniti, Tredici, romanzo d'esordio di Jay Asher, è da dieci anni uno dei libri più letti dai ragazzi americani.

venerdì 21 aprile 2017

Io ti vorrei bastare

Ciao a tutti!^O^
Non credevo di riuscire a sopravvivere a questa Pasqua, eppure sono ancora tutta intera e con lo stomaco che grida pietà. E voi, passato bene?
Vorrei proprio postare una nuova recensione, purtroppo non è ancora pronta quindi vi lascio con una bella poesia. ^.^

Io ti vorrei bastare
di Erri De Luca

Io te vurria vasà – sospira la canzone,
ma prima e più di questo io ti vorrei bastare
come la gola al canto e come il coltello al pane
come la fede al santo io ti vorrei bastare.
E nessun altro abbraccio potessi tu cercare
in nessun altro odore addormentare,
io ti vorrei bastare.
 
Io te vurria vasà – insiste la canzone,
ma un po’ meno di questo io ti vorrei mancare,
più del fiato in salita,
più di neve a Natale,
più di benda su ferita,
più di farina e sale.
 
E nessun altro abbraccio potessi tu cercare
in nessun altro odore addormentare.
 
Io ti vorrei bastare.
 
 

sabato 15 aprile 2017

Il Leone e il Corvo

Buonasera a tutti!^O^
Dato che domani è Pasqua, voglio lasciarvi una piccola recensione augurandovi tante uova di cioccolato, colombe e libri!*-*
Auguri a tutti!


Il Leone e il Corvo
di Eli Easton
Edizioni: Dreamspinner Press
Cartaceo: ?
E-book: 3,44  € Amazon
Trama:
Nell’Inghilterra medievale il dovere è tutto, l’onore personale vale più della vita stessa e l’omosessualità non è tollerata né da Dio né dalla società.
Sir Christian Brandon è cresciuto in una famiglia che lo ha sempre odiato per la sua insolita bellezza e per le sue origini.
Essendo il più piccolo di sei rozzi fratellastri, ha imparato a sopravvivere usando l’astuzia e le sue doti da stratega, guadagnandosi il soprannome di Corvo.
Sir William Corbett, un imponente e feroce guerriero conosciuto come il Leone, sopprime i suoi desideri contro natura da tutta la vita. È determinato a incarnare il proprio ideale di cavaliere valoroso. Quando decide di mettersi in viaggio per salvare la sorella dal marito violento, è costretto ad affidarsi all’aiuto di Sir Christian. Il loro accordo metterà alla prova ogni briciola della sua fibra morale e, alla fine, la sua concezione di cosa significhino dovere, onore e amore.

venerdì 14 aprile 2017

giovedì 13 aprile 2017

L'amore rende... rosa

L'amore rende... rosa
di Roxann Hill
Edizioni: AmazonCrossing
Cartaceo: 9,90 €
E-book: 4,99 € Amazon


Trama:
Michelle ha tutto quello che si può desiderare: un fisico da urlo, un ottimo lavoro, abiti griffati e un sacco di soldi. Ha anche un compagno: Valentin von Gertenbach, l’uomo dei sogni, très distingué. Tutto sarebbe perfetto se non ci fosse un piccolo intoppo: l’uomo dei sogni è sposato.
Quando, poco prima di Natale, Valentin le dà buca lasciandola sola sulle Alpi francesi, Michelle decide di tornare a Berlino e di lottare con le unghie e con i denti per riaverlo. In viaggio incontra l’attraente (ma privo di mezzi) David, con la figlia Emma.
Inizia così un movimentato viaggio attraverso la Francia fino alla Germania, durante il quale Michelle incomincia a chiedersi sempre più spesso cosa conti realmente nella vita e se è vero che l’amore rende tutto più rosa.


lunedì 10 aprile 2017

Un'altra serata...

Un'altra sera, un altro modo di viverla...
La finestra è aperta e una leggera brezza entra in camera mentre le mie dita si muovono sulla tastiera, ogni ricordo e pensiero vola al di là del tempo. Succede anche a voi di essere portate in dietro?
Sta sera per me è il profumo dei lillà che riempie ogni angolo della camera e appena m'affaccio alla finestra il suo profumo mi fa sorridere.
Un ricordo, un battito di cuore...

I ragazzi che si amano
di Jacques Prévert
 
I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell'abbagliante splendore del loro primo amore


sabato 8 aprile 2017

Bianca come il latte Rossa come il sangue

Bianca come il latte, Rossa come il sangue
di Alessandro D'avenia
Edizioni: Mondadori
Cartaceo: 6,99 €
E-book: 16,15  € Amazon

Trama:
Leo è un sedicenne come tanti: ama le chiacchiere con gli amici, il calcetto, le scorribande in motorino e vive in perfetta simbiosi con il suo iPod. Le ore passate a scuola sono uno strazio, i professori "una specie protetta che speri si estingua definitivamente". Così, quando arriva un nuovo supplente di storia e filosofia, lui si prepara ad accoglierlo con cinismo e palline inzuppate di saliva. Ma questo giovane insegnante è diverso: una luce gli brilla negli occhi quando spiega, quando sprona gli studenti a vivere intensamente, a cercare il proprio sogno.
Leo sente in sé la forza di un leone, ma c'è un nemico che lo atterrisce: il bianco. Il bianco è l'assenza, tutto ciò che nella sua vita riguarda la privazione e la perdita è bianco. Il rosso invece è il colore dell'amore, della passione, del sangue; rosso è il colore dei capelli di Beatrice. Perché un sogno Leo ce l'ha e si chiama Beatrice, anche se lei ancora non lo sa. Leo ha anche una realtà, più vicina, e, come tutte le presenze vicine, più difficile da vedere: Silvia è la sua realtà affidabile e serena. Quando scopre che Beatrice è ammalata e che la malattia ha a che fare con quel bianco che tanto lo spaventa, Leo dovrà scavare a fondo dentro di sé, sanguinare e rinascere, per capire che i sogni non possono morire e trovare il coraggio di credere in qualcosa di più grande.
Bianca come il latte, rossa come il sangue non è solo un romanzo di formazione, non è solo il racconto di un anno di scuola, è un testo coraggioso che, attraverso il monologo di Leo - ora scanzonato e brillante, ora più intimo e tormentato -, racconta cosa succede nel momento in cui nella vita di un adolescente fanno irruzione la sofferenza e lo sgomento, e il mondo degli adulti sembra non aver nulla da dire.
Contando su un recupero moderno e vitale della grande tradizione classica, il D'Avenia romanziere esordiente si allea con il giovane professore di liceo, questa la professione dell'autore, per offrire con energia al lettore più e meno giovane qualche risposta che, come ogni risposta vera, non aspira a essere definitiva, ma neppure esitante e rassegnata.

giovedì 6 aprile 2017

Piccolo annuncio + aiuto?!

Ho aperto un profilo Instagram per il mio blog!*-*
Quindi se desiderate potete trovarmi anche qui: https://www.instagram.com/parole_da_sogno/
Piccolo problema: vorrei mettere il badge sul blog, sono andata alla pagina di Instagram e, anche se l'aggiorno più volte, si apre sempre a metà, carica il menù, la scritta ma non i badge.
Cosa mi consigliate di fare?
Grazie in anticipo e buona giornata!^O^
Lu

martedì 4 aprile 2017

Avevo voglia...

Non vi è mai capitato di avere voglia di qualcosa, ma non sapere esattamente cosa?
Adesso mi sento così, tutto gira in torno a me eppure io resto ferma ad ascoltare il vento soffiare mentre una leggera pioggerellina batte sul vetro... cosa fare?
Vi lascio con una poesia e buona serata.


Ogni caso
di
Wislawa Szymborska

Poteva accadere.
Doveva accadere.
E’ accaduto prima. Dopo.
Più vicino. Più lontano.
E’ accaduto non a te.
Ti sei salvato perché eri il primo.
Ti sei salvato perché eri l’ultimo.
Perché da solo. Perché la gente.
Perché a sinistra. Perché a destra.
Perché la pioggia. Perché un’ombra.
Perché splendeva il sole.
Per fortuna là c’era un bosco.
Per fortuna non c’erano alberi.
Per fortuna una rotaia, un gancio, una trave, un freno,
un telaio, una curva, un millimetro, un secondo.
Per fortuna sull’acqua galleggiava un rasoio.
In seguito a, poiché, eppure, malgrado.
Che sarebbe accaduto se una mano, una gamba,
a un passo, a un pelo
da una coincidenza.
Dunque ci sei? Dritto dall’animo ancora socchiuso?
La rete aveva solo un buco, e tu proprio da lì? Non c’è fine al mio stupore, al mio tacerlo.
Ascolta come batte forte il tuo cuore.

mercoledì 29 marzo 2017

Finalmente in uscita...

Piccolo post per gli amanti del genere!
 Al 31 marzo uscirà il terzo volume della serie "Ululare alla luna" di Eli Easton, dove incontreremo il dottor Jason Kunik. Non vedo l'ora di leggerlo dato che la trama è veramente interessante.



Il dottor Jason Kunik sta lavorando a un progetto di genetica che non ha precedenti: la mappatura del DNA di una nuova specie, i mutevoli, cani in grado di assumere la forma umana. Il problema è che nessuno conosce l’esistenza di queste creature e Jason non può tradire la sua gente pubblicando i suoi studi. Quando si trasferisce a Mad Creek per continuare la sua ricerca in una città dove vivono molti mutevoli, è alla ricerca di pace e tranquillità per seppellirsi nel suo lavoro. Forse, se riuscirà a scoprire cosa attiva la mutazione, riuscirà a mettere a tacere per sempre il proprio cane interiore.
Milo è un cane da conforto in un istituto per malati terminali, luogo al quale si è affezionato e in cui ha visto morire molti pazienti che amava. Milo percepisce istintivamente la malattia e il dolore a un livello spirituale che la maggior parte delle persone non può capire. Quando acquisisce la capacità di diventare un uomo, crede di aver finalmente ottenuto tutto quello che voleva. Ma essere un umano non vuol dire per forza essere amati, e trovare rifugio a Mad Creek non è la stessa cosa che trovare una casa tutta sua.
Quando una misteriosa malattia colpisce Mad Creek e minaccia tutta la città dei mutevoli, tocca allo scienziato e al cane da conforto capire di cosa si tratti e come fermarla. Lungo la strada potrebbero anche scoprire che il vero amore è possibile, se lo si desidera guardando le stelle.

Ci sentiamo al prossimo post!^O^
Bacio
Lu


mercoledì 22 marzo 2017

Come camminare da solo


Dopo quasi due settimane torno da voi con una nuova recensione, devo ammettere che sto leggendo parecchio in questo periodo quindi sappiate che presto ne avrete delle belle!^O^
Ora vi lascio ad un altro M/M.
Buona lettura. ^-^


Camminare da solo
di Eli Easton
Serie: Ululare alla luna 2 (qui)
Edizioni: Triskell Edizioni
Cartaceo: 8, 04  €
E-book: 3,37  €  Amazon
Trama:
Il vice sceriffo Roman Charsguard è sopravvissuto all’Afghanistan, dove ha perso il suo migliore amico e partner umano James. Roman era un cane dell’esercito e, quando due anni prima ha sviluppato la capacità di mutare in un essere umano, non è stato facile per lui imparare a comportarsi come tale. A Mad Creek, rifugio segreto per i cani mutevoli, ha trovato un posto dove vivere. Ma trovare anche una ragione per farlo è stato più difficile. Fino a quando un certo umano è entrato nell’ufficio dello sceriffo di Mad Creek e ha cominciato a creare problemi.
A Matt Barclay capitano tutte le sfortune di questo mondo. Per prima cosa è stato colpito da un proiettile durante una retata della SWAT, poi è stato inviato come investigatore della DEA a Mad Creek, un piccolo paese tra le montagne della California. Il compito di Matt doveva essere quello di tenere gli occhi aperti e scoprire coltivazioni illegali di droghe, ma nessuno lo vuole lì in città. E poi c’è Roman, il baby sitter di Matt. E l’uomo più sexy che Matt abbia mai visto, anche se un po’ strano. Se il lavoro non ucciderà Matt, lo farà di certo la frustrazione sessuale.
La città conta su Roman per evitare che Matt scopra i mutevoli, Matt conta su Roman in quanto suo collega e spera che gli riveli la verità, il tutto mentre Roman sta cercando di esplorare l’amore, il sesso e un sacco di caotiche emozioni umane. Chi l’avrebbe mai detto che fosse così complicato camminare come un uomo?
Questa storia è il seguito di “Come ululare alla luna” ma può essere letta come uno stand-alone.

domenica 12 marzo 2017

Sei l'aria che respiro

Rieccomi a voi!^O^
Anche se non siamo più sotto natale e ormai la primavera sta arrivando, vi porto una recensione dalla mia lista di Natale. XD


Sei l'aria che respiro
di Daniela Volenté
Edizioni: Newton Compton Editori
Cartaceo:  ?  €
E-book: 2,99  € Amazon

Trama:
Claire Ashford è la ragazza più popolare del liceo di River Lake: bella, bionda, capitano delle cheerleader e fidanzata con il quarterback della squadra di football. Ryan Matthews è uno degli studenti migliori della scuola, ma non ha molti amici e nemmeno ne vuole: ha le idee chiare circa il proprio futuro e non intende legarsi a nessuna ragazza. Quando però Claire e Ryan, loro malgrado, si ritrovano costretti a trascorrere del tempo insieme, scoprono di avere in comune molto più di quel che pensavano e la molla dell’attrazione scatta con tutta la sua potenza. Da questo momento in poi, ogni cosa è destinata a cambiare, perché la vita vera è alle porte…

Recensione:

giovedì 2 marzo 2017

Serie: Ululare alla luna - Eli Easton

Al momento questa serie è composta da due libri, spero tanto che presto arrivi il prossimo *-*


ULULARE ALLA LUNA
Autore: Eli Easton
Editore: Triskell Edizione

Serie:
Come ululare alla luna
Come camminare da solo
Come esaudire un desiderio (in uscita)

Come ululare alla luna

Eccomi qua con un'altra recensione, non vi siete ancora stancati, vero?
Oggi pubblico una recensione di genere M/M quindi siete avvisati, se invece non avete problemi allora continuate! ^-^


Come ululare alla luna
di Eli Easton
Serie: Ululare alla luna 1 (qui)
Edizioni: Triskell Edizioni
Cartaceo: 8,04  €
E-book: 3,37  € Amazon
Trama:
Lo sceriffo Lance Beaufort non permetterà che arrivino dei guai nella sua città, nossignore. Rintanata nelle montagne della California, Mad Creek ha dei segreti da mantenere, come il fatto che metà della sua popolazione sia composta da “mutevoli”, cani che hanno acquisito la capacità di diventare umani. Discendente dai Border Collie sia da parte di madre che di padre, non esiste un protettore migliore di lui. Tim Weston è alla ricerca di un rifugio. Dopo aver scoperto che il suo capo ha brevettato a proprio nome tutto il lavoro che lui aveva svolto sugli ibridi vegetali, Tim decide di lasciare il suo vecchio lavoro. Una cliente gli propone di usare il suo chalet a Mad Creek, e Tim ci vede l'occasione per un nuovo inizio. Ma il timido giardiniere ha la tendenza a impappinarsi con gli sconosciuti e a sembrare un bugiardo, particolarmente con uomini alfa stupendi come lo sceriffo Beaufort. Di sicuro il giovane straniero allampanato fa saltare i nervi a Lance. È preoccupato per i coltivatori di marijuana che si stanno trasferendo a Mad Creek, e non è soddisfatto della storia che gli racconta il giovane. Lance decide che c'è bisogno di un po' di lavoro sotto copertura. Quando Tim investe con la sua auto un bellissimo collie dal pelo nero e lo adotta, è amore a prima vista sia per Tim che per il cane interiore di Lance. Fingere di essere un animale domestico metterà in grossi guai lo sceriffo Beaufort.

sabato 25 febbraio 2017

Serie: The Selection - Kiera Cass

Kiera Kass  per questa serie ha scritto cinque libri e cinque racconti brevi riguardanti i personaggi minori.
Qui sotto trovate la cronologia di lettura!^O^

THE SELECTION

Autrice: Kiera Kass
Editore: SPERLING & KUPFER

The Selection



The Selection
di Kiera Cass
Serie: The Selection 1 (qui serie completa)
Casa Editrice: PickWick
Cartaceo: 9,99 €
E-Book: 6,99 € Amazon

Trama:
Uno spettacolo sfavillante come un diamante. Una competizione feroce come la vita. Un gioco pericoloso come l'amore. Molti anni dopo la Quarta guerra mondiale, in un Paese lontano, devastato dalla miseria e dalla fame, l'erede al trono sceglie la propria moglie con un reality show. Spettacolare. Così, per trentacinque ragazze la Selezione diventa l'occasione di tutta una vita. L'opportunità di sfuggire a un destino di fatica e povertà. Di conquistare il cuore del bellissimo principe Maxon, e di sognare un futuro migliore. Un futuro di feste, gioielli e abiti scintillanti. Ma per America Singer è un incubo. A sedici anni, l'ultima cosa che vorrebbe è lasciare la casa in cui è cresciuta per essere rinchiusa tra le mura di un palazzo che non conosce ed entrare a far parte di una gara crudele. In nome di una corona - e di un uomo - che non desidera. Niente e nessuno, infatti, potrà strapparle dal cuore il ragazzo che ama in gran segreto: il coraggioso e irrequieto Aspen, l'amico di sempre, che vorrebbe sposare più di ogni altra cosa al mondo. Poi, però, America incontra il principe Maxon, e la situazione si complica. Perché Maxon è tutto ciò che Aspen non sarà mai: affascinante, gentile, premuroso e immensamente ricco. E può regalarle un'esistenza che lei non ha mai nemmeno osato immaginare? "The Selection" è un romanzo straordinariamente romantico e avvincente che trascina le lettrici nel vortice di una storia d'amore impossibile.


L'AUTORE:
Kiera Cass è scrittrice statunitense (Caroline del Sud, 19 maggio 1981), laureata alla Radford University. Vive a Christiansburg, in Virginia, con la famiglia.
La serie The Selection è stata bestseller n.1 del New York Times e la Warner Bros ne ha acquisito i diritti cinematografici.

Finalmente sono tornata!

Dopo tre settimane d'influenza e una contrattura (e sapete dove? Proprio sul mio braccio dominante T_T), posso sedermi davanti al pc provando solo un leggero dolore, ma sapete cosa vi dico? Chi se ne importa! XD
Mi mancava scrivere e parlarvi, anche se questa carcerazione è servita a farmi leggere alcune cosette e quindi tante recensioni per voi, sono stata brava? ^-^
A parte gli scherzi, ho letto parecchio concentrandomi soprattutto sugli e-book che ho da parte e beh, posso dire che è molto più facile usare l'e-reader con un mano e sottolineare piuttosto che scrivermi ogni cosa.
Ora vi lascio alla prima recensione e buon fine settimana!^O^

venerdì 17 febbraio 2017

Prima o poi torno

Ciao, scusate per questi 9 giorni di sparizione, ma purtroppo l'influenza mi ha rapito e tutt'ora non ho la forza di stare davanti al pc. Appena possibile tornerò da voi con tante recensioni, infondo devo pur sfruttare queste ore di prigionia e come farlo se non leggendo? ^-^
Quindi aspettatemi e temete il mio ritorno!XD
Bacio
Lu

mercoledì 8 febbraio 2017

Cosa fa un mangiatore di libri...

Avete in mente quelle giornate in cui il sole entra dalle finestre, illuminando ogni cosa, mentre l'aria frizzantina ti fa desiderare di uscire e passeggiare per le vie. Senza cellulare, senza pensieri... libera di farlo solo perché puoi?


Bel quadretto, vero?*-*

Naso chiuso, poca voce, febbre e dolori muscolari... la triste realtà!
Sono da tre giorni che vado avanti a pastiglie, spremute, gesti per farmi capire e ad uscire di casa solo lo stretto necessario. Essere donna avvolte è una gran seccatura, anche se ammalate abbiamo la forza di alzarci e fare tutto quello che dobbiamo mentre la nostra contro parte... lasciamo stare!^^"
Meno male che già da ieri sera le cose si siano calmate un po', così ho potuto postare qualcosina sul blog (ed era già pronto da domenica T_T) e oggi rieccomi con una domanda!^-^
Cosa fa un mangiatore di libri ammalato?
Si, si, quello che state pensando è quello che faccio: legge.
Quindi ecco qua la mia pila di libri da leggere:


Oppure cosa mi consigliate di leggere in questi giorni? Sono tutt'orecchi...
A presto... spero!^O^
Lu


martedì 7 febbraio 2017

Le grandi pulizie della domenica

Buona sera a tutti!^O^
Anche se in ritardo eccomi a voi con un post un po' particolare, ovvero: LE GRANDI PULIZIE DELLA DOMENICA!
Tutti noi, mangiatori di libri sappiamo bene cosa significa leggere, amare e collezionare libri: in tutte le nostre camere ci sarà di sicuro una o più librerie, dove ci soffermiamo ogni giorno a guardarla per poi pensare con sguardo innamorato "cos'altro potrei aggiungere alla mia collezione?"*-*
Però dimentichiamo qualcosa nella nostra vita fatta di pagine e inchiostro, un mostro che tutti ricordiamo con terrore e in molti lo odiano perché, dai, non dovrebbe esistere... ma c'è e si nasconde fino a quando una mattina posi un dito sulla mensola e accarezzandola noti con orrore...

POLVERE!


Io odio la polvere, a parte essere allergica, la odio anche perché si deposita sulle copertine e poi, essendo un po' fissata con la pulizia, mi innervosisce.
Questo mi è accaduto venerdì sera quando, alla ricerca di un libro, ho toccato la mensola più bassa... ritrovandomi a fissare le dita, presi la decisione di spolverare ogni cosa.
Il giorno propizio?
Ovvio la domenica!^O^